Pensar en la inmortalidad del cangrejo…

Detto spagnolo che sta a indicare una persona in contemplazione costruttiva alla ricerca di un’idea prorompente e mia risposta a cammellieri in attesa di una soluzione per mettersi in marcia

pensar nell'immortalità del granchio
India, Dicembre 2010 in qualche luogo indefinito del deserto del Thar

Ci fissiamo e il suo sguardo mi fa comprendere che non ho la sua fiducia per cavalcarla, perché sarò troppo vicina al suo cucciolo.

La carovana non può attendere oltre, bisogna portare beni di prima necessità nei villaggi sparsi intorno a Jaisalmer. Non so cosa fare, i cammellieri mi hanno lasciata sola a dirimere la questione con la recalcitrante dromedaria, perché convinti che il legame con il proprio animale debba essere unico e particolare… Ma soprattutto per divertirsi alle mie spalle, che mi sto spremendo le meningi seduta a gambe incrociate.

Intravedo uno di loro che sta lavando mediante la cenere le tazze con cui abbiamo bevuto il Masala chai all’alba, e ad un tratto le sinapsi si attivano.

immagine desertoUn alimento che non tollero ma che qui è componente essenziale del chai, il latte in polvere, forse sarà la mia salvezza. Mi ci cospargo le mani per attirare il cucciolo che dapprima inizia a leccare timidamente, per poi iniziare un gioco di spinte e mordicchiamenti con i miei abiti sempre sotto lo sguardo vigile della madre… Ora si farà cavalcare anche se con riserva. Il legame dovrà essere consolidato con il tempo del lungo viaggio.

****************************************************

marina
Circa due anni dopo in un luogo ben definito

Vengo accolta all’alba nel reparto confezionamento della cucina dal borbottio dello chef, sta controllando le troppe rimanenze del take away della sera prima; purtroppo non vi è modo di indovinare sempre le necessità dell’utenza, ma possiamo fare in modo che cibo e lavoro non vadano sprecati.

Tra i commensali della società farmaceutica vi è un operativo dell’associazione Siticibo della Provincia di Varese, che distribuisce pasti confezionati alle famiglie disagiate del circondario. Iniziamo a sondare il terreno con l’ufficio qualità della società di ristorazione per confrontarci sulle procedure da applicare e con il cliente per mostrargli il ritorno di immagine che ne avrà.

Il progetto mi assorbe completamente e trascino gli operatori di cucina titubanti in questa impresa, arrivo persino a cucinare un risotto alla milanese per mostrare loro che caratteristiche deve avere per essere meglio conservato e confezionato.

granchio

Comprendo che voglio esser partecipe di una ristorazione etica sostenibile, in cui tutti possano trarre un vantaggio…

E come il granchio appostato nei fondali sabbiosi dei mari sto affilando le mie skills per afferrare l’occasione che si presenterà o che dovrò creare.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...