Alla ricerca del Talento Perduto

Ho pensato a quale potesse essere il luogo più “profondo” dove andare a riprendere le fila del mio discorso e, dopo una breve esplorazione in giardino, finisco… in cantina!
Era un po’ che non ci venivo, è buio ma trovo un’aria familiare… Accendo la lampadina e con la curiosità di una bambina che ha in mano la mappa del tesoro comincio a cercare.

Non è un caso

Non è un caso

Non è mai un caso quello che ci accade, sia quando assistiamo ai fuochi di artificio delle nostre emozioni, sia quando ci troviamo nel mezzo del blackout della nostra esistenza.

La nave prende il largo

In questo momento mi sento un po’ come l’armatore poco prima del varo della sua nave: tutto è stato predisposto con la massima cura, lo scafo è robusto, il carburante è nelle stive, sto per azionare il meccanismo del varo e mi chiedo: “Ma galleggerà? Sarà in grado affrontare il mare aperto?”

Whale watching

Il mio progetto è inquieto

Il mio progetto è inquieto. E’ Irrequieto. E’ Tormentato. Ribolle.
Il mondo è lì fuori. Lì sotto. La finestra è spalancata. Il cielo è azzurro e terso. Vedo persone, anch’esse inquiete.

Noi speriamo che ce la caviamo

Noi speriamo che ce la caviamo

All’inizio del percorso io ho avuto un po’ di timore e imbarazzo dovuti alla mia timidezza, ma poi, complice la necessità e la voglia di confrontarsi, è venuta fuori la sincerità e l’umanità di ognuno di noi.